Lotta

Prima Tappa Coppa Italia

La prima rassegna nazionale dedicata alla lotta grecoromana si è svolta a Rovereto con il trofeo internazionale Passamani che ha visto la partecipazione di ben 30 società italiane e 5 straniere, con i concorrenti suddivisi in due fasce d’età: Under 18 e Over 18.

Gli alfieri trevigiani della Polisportiva Santa Bona si sono presentati all’appuntamento con 4 Under 18 e 8 Over 18, entrando nel lotto delle migliori 15 società. Le performance migliori sono venute dai giovanissimi, confermatisi una solida base su cui il lavoro dei tecnici Angelo Biscaro e Battista Padoan sta dando i suoi frutti:

Bronzo per Iulian Scutaru nella categoria fino a 63 kg, che ha visto giustamente premiata la sua carica agonistica, dimostrando ampie possibilità di miglioramento;

Quarto posto per Nicolae Profir nei 54 kg, ai piedi del podio solamente per pochi punti, dettati più dall’emotività che da un reale demerito, anche per lui il futuro si preannuncia ricco di soddisfazioni;

Ottimo quinto posto per Serghei Gusovschi nei 63 kg, alle prime esperienze che contano, solamente l’inesperienza l’ha lasciato ai piedi del podio;

Performance un po’ in ombra per Alessando Di Grande, 8 ottavo nei 69kg, il giovane talento della Polisportiva necessità ancora di un po’ di tempo per trovare quella condizione che nel primo semestre gli ha permesso di raggiungere importanti traguardi.

Capitanati da Germano Crosato, i senatori Davide Gastaldon, Sebastiano Bot, Matteo Polo, Andrea Acri, Nikola Matijasevic e Matteo Sordi hanno disputato una prova un po’ offuscata in una manifestazione dal livello tecnico alto visti i molti “professionisti” e nazionali in gara, bagaglio di esperienza comunque utile in vista delle altre due tappe che si terranno a Ravenna e Como.